mercoledì 18 gennaio 2017

La blogosfera condivide - dicembre 2016

Anche senza il programma del mese, anche questo mese, ecco qui l'appuntamento con La blogosfera condivide.  Come vi ho spiegato nel post introduttivo, si tratta di una rubrica a più voci  in cui ogni blogger che ha aderito presenta un suo post e uno scelto tra quelli della blogosfera del mese precedente.  Arriva

Se qualcuno vuole iscriversi e aggiungersi al gruppo, aspetto le vostre iscrizioni via mail (tamericiromina@gmail.com).

Ringrazio tutti i partecipanti per le loro segnalazioni e, in particolar modo quelli che mi aiutano nella scrittura del post mandando i contributi già strutturati.

Ed ecco che si parte con la carrellata di link! 

domenica 1 gennaio 2017

È arrivato gennaio 2017 e…

Buon anno nuovo, gente!

Il post di oggi sarà breve e non tanto intenso, temo, ma ci tenevo a essere qui a farvi i miei auguri per l'anno che oggi comincia. Che poi è stupido pensare che tutto cambi oggi o si decida oggi: la vita non è fatta a compartimenti stagni e cesure, ma certe usanze valgon bene almeno un piccolo post.

domenica 25 dicembre 2016

Natale in scatola

Buon Natale, gente! Scrivo questo post (e se lo state leggendo forse ce l'ho fatta anche a pubblicarlo!) per farvi i miei più cari auguri di un sereno e felice Natale e di un bel periodo festivo che si protragga (almeno come clima lieto) fino all'Epifania.

Ultimamente sono stata poco presente in rete: ho letto pochi post, ho interagito poco con voi e, be', ho scritto decisamente pochissimo anche su queste pagine. La cosa mi addolora e vi chiedo scusa perché il blog è un impegno che ho preso nei vostri confronti e sono consapevole di averlo trascurato ultimamente, pur con ottime ragioni.  

Anche se, lo sapete, non amo parlare di vita privata sul mio blog (sì, come quando mi sono sposata in sordinae  ne ho parlato due mesi dopo, ahahah!), oggi ho deciso di cogliere l'occasione del post natalizio per raccontarvi un po' di cosa mi sta capitando in questo periodo, anzi, per parlarvi di una delle grandi novità di questi mesi (eh, mica tutte, non esageriamo!).

martedì 20 dicembre 2016

La blogosfera condivide - novembre 2016

Anche senza il programma del mese, anche questo mese, ecco qui l'appuntamento con La blogosfera condivide.  Come vi ho spiegato nel post introduttivo, si tratta di una rubrica a più voci  in cui ogni blogger che ha aderito presenta un suo post e uno scelto tra quelli della blogosfera del mese precedente.  Arriva con qualche giorno di ritardo, mi spiace e mi scuso. I partecipanti erano stati avvisati che sarebbe stato difficile farcela in tempo, quindi spero che nessuno se la sia presa.

Se qualcuno vuole iscriversi e aggiungersi al gruppo, aspetto le vostre iscrizioni via mail (tamericiromina@gmail.com).

Ringrazio tutti i partecipanti per le loro segnalazioni e, in particolar modo quelli che mi aiutano nella scrittura del post mandando i contributi già strutturati.

Ed ecco che si parte con la carrellata di link! 

giovedì 1 dicembre 2016

È arrivato dicembre 2016 e…

Oggi è il primo del mese ed eccoci qui a fare un po' il punto della situazione.
Dicembre, poi, essendo l'ultimo mese dell'anno, spinge ancora di più a guardarsi intorno e fare bilanci, ma magari se ne riparlerà a gennaio. In fondo in questi 31 giorni cambieranno un sacco di cose.

Comunque nel mese di novembre sono usciti 7 post e 3 video.

martedì 22 novembre 2016

Le lacrime negate (video) - Riflessioni ad alta voce di una donna imperfetta

Mi ero ripromessa che i video per Riflessioni ad alta voce di una donna imperfetta sarebbero usciti senza scadenze ma abbastanza ravvicinati nel tempo, per dare continuità, senso e risonanza al progetto. E invece, purtroppo, solo oggi (a distanza di troppo tempo!) sto per presentarvi il secondo video: uno di quelli a cui tengo di più dell'intera serie.

Chi segue la pagina facebook avrà letto che a rallentare così tanto questa uscita è stato soprattutto un brutto raffreddore con tosse che è stato particolarmente intenso nella seconda metà di ottobre, ma che in realtà ancora non mi ha abbandonata del tutto. Ovviamente non potevo registrare con una terribile voce nasale, ma un giorno mi sono fatta forza e l'ho fatto comunque. Immagini e video erano già pronti quindi credevo che il peggio fosse passato, ma sono in un momento un po' complicato della mia vita e ho tante cose per la testa e veramente poche energie. Inoltre in questi giorni avevo dei post programmati che non potevo spostare e mi sembrava inutile sovrappormi a me stessa, quindi… niente, eccomi qui oggi con il secondo video: Le lacrime negate.

lunedì 21 novembre 2016

"Buck e il Terremoto, una storia di solidarietà" - guest post di Paolo Cestarollo

Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior, cantava Fabrizio de André.
Che cosa può nascere di buono da un terremoto? In apparenza sembra tutta sofferenza. E per larga parte è così, però gli eventi catastrofici della vita, a volte, spingono le persone a fare del bene e a mostrare la loro parte migliore, a mettersi in gioco per dire che, nonostante tutto, c'è ancora speranza.
Dalle rovine del terremoto che ha messo in ginocchio larga parte della nostra bella Italia, questa volta, è venuto fuori un piccolo fiore: un libro. Ed è di questo che vi voglio parlare oggi.

Gironzolando in rete sui social sono venuta a conoscenza di Buck e il terremoto e ho scoperto che conosco alcuni degli autori coinvolti, così oltre a comprarlo per sostenere la causa e a leggerlo (perché i libri si comprano per quello, no?), ho pensato di invitare qui Paolo Cestarollo (noto in rete come Seme Nero del blog Semi d'inchiostro) per parlare del lavoro suo e di altri scrittori che hanno portato a questo libro che non sfrutta il terremoto per suscitare pietà e compassione, ma, anzi, parla di forza, coraggio e speranza.
Ma non voglio dilungarmi troppo.

Ringrazio infinitamente Paolo per aver accolto il mio invito a scrivere questo articolo, ma, soprattutto, ringrazio lui e gli altri per questo seme di speranza lanciato dove tutto era rovine e sangue. Ce n'era e ce n'è bisogno.


Buck e il Terremoto, una storia di solidarietà di Paolo Cestarollo



Cosa fai quando ti si presenta l'opportunità di fare del bene con un piccolo gesto?
Capita a tutti, ogni giorno, ed è capitato anche a me e ai miei compagni di viaggio.

Ci è stato chiesto di scrivere un racconto a testa. Poche pagine.
Una storia con un messaggio di speranza, solidarietà, amore in tutte le sue forme.
Noi abbiamo risposto: sì.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...