lunedì 15 settembre 2014

Letteralmente Sparlando - Puntata 10

Decimo appuntamento con la trasmissione Letteralmente Sparlando! Un grande traguardo!  
Potete ascoltare le puntate precedenti sul mio canale youtube oppure sul blog: la prima puntata risale al 15 marzo, la seconda al 15 maggio, la terza al 15 luglio, la quarta al 15 settembre, la quinta al 15 novembre, la sesta al 15 gennaio, la settima al 15 marzo fa, l'ottava al 15 maggio e la nona a due mesi fa.

giovedì 11 settembre 2014

"Abaluth - Self publishing editoriale" - guest post di Nadia De Giovanni

Vi ricordate quando, a inizio mese, vi dicevo che ero felice di avere un guest post in programma, perché mi piace dare voce agli altri in questo mio spazio? Bene, grande festa allora in questo settembre, perché, prima di quello previsto, anche se non era atteso, oggi ne arriva un altro!

Sono lietissima di lasciare questo piccolo spazio a Nadia De Giovanni, titolare del servizio di self publishing editoriale Abaluth, che, collaborando con l'omonimo forum di cui mi avete spesso sentito parlare, offre interessanti servizi per gli autori esordienti.

Ma, per saperne di più, lascio a lei la parola, ringraziandola per il suo intervento.


 Abaluth - Self publishing editoriale 

Nel panorama di crisi del mondo editoriale molti scrittori si stanno orientando al self publishing.
Con il self publishing l'autore mantiene i diritti sulla propria opera e ne è quindi completamente responsabile, nel bene e nel male. Dico nel male perché, dovendo fare tutto da solo e non essendoci nessun filtro, non sempre i prodotti distribuiti sono di qualità

mercoledì 10 settembre 2014

Scrivere tanto o poco

Scrivere tanto, scrivere poco: una questione di quantità… e qualità

I libri, per fortuna, ancora non si vendono tanto al chilo, nonostante alcune pessime derive su formati assurdi in cui le dimensioni contano. Un libro vale per ciò che trasmette, i messaggi che veicola e lo stile con cui lo fa. Tutte queste cose non sono certo una questione di numero di pagine.

Questo discorso, se vale per la lettura, vale anche per la scrittura.
Ci sono infatti scrittori che sono estremamente produttivi e scrivono tantissimo, altri che scrivono pochissimo. C'è chi pubblica libri di centinaia e centinaia di pagine e chi si concentra su componimenti brevi. Ma oggi vi voglio parlare proprio della quantità di testo pubblicato da uno scrittore, a prescindere che si tratti di un solo libro o tanti testi.

domenica 7 settembre 2014

"Il Conte Lucio" di Giuseppe Marcotti: un romanzo storico tra ipocrisia e corruzione nel 1700

Oggi sono qui per presentarvi il settimo post di La biblioteca dimenticata, rubrica fissa sul mio blog curata Davide Rigonat, il blogger che gestisce La casa della nebbia.

Nel suo primo post ci ha parlato di Dafni e Cloe di Longo Sofista, un importante romanzo greco, nel secondo ci ha parlato dei libri di Andre Norton al confine tra fantasy e fantascienza.
Poi è stato il turno di due post su Giorgio Saviane e i suoi libri, il secondo dei quali parlava della sua opera Il Papa. Dopo un post su Palomar di Italo Calvino, il mese scorso ci ha fatto conoscere Lu Xun, autore di La vera storia di Ah Q, un racconto contenente un’ironica ma forte denuncia sociale.

 Questo mese ci porta a conoscere Giuseppe Marcotti e il suo romanzo Il Conte Lucio.
Lo ringrazio e lascio subito a lui la parola…


Il Conte Lucio di Giuseppe Marcotti


Eccoci arrivati a un’altra puntata della Biblioteca Dimenticata. Questa volta voglio parlarvi di un romanzo storico scritto da Giuseppe Marcotti: Il Conte Lucio.

venerdì 5 settembre 2014

"Scrittori si nasce e si rimane?"

Scrittori si nasce e si rimane?: una riflessione tra strani incontri e scrittura della tesi.

Da quando ho dichiarato di aver concluso la mia carriera da scrittrice, tante cose sono cambiate e altre sono rimaste invariate. Non ho mai pensato seriamente di riprendere. È abbastanza agghiacciante a pensarci, dato che scrivere era per me una delle cose più importanti al mondo. Del resto, però, sono una persona che fatica ad affezionarsi e poi sa che prima o poi tutto finisce. La resilienza accumulata negli anni mi ha aiutata anche a distaccarmi dalla scrittura con un taglio dapprima incerto ma poi netto e senza ripensamenti. I rami secchi si tagliano e si va avanti, perché ciò che non cambia muore.

giovedì 4 settembre 2014

Arzigogolato: concorso per racconti di 200 caratteri

Come vi ho annunciato ieri nel post della rubrica Una parola al mese dedicato alla parola di settembre che è arzigogolato, apro questo post in cui potete postare i vostri racconti di massimo 200 caratteri contenenti la parola del mese.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...